Usiamo i cookie per offrire un'esperienza affidabile e personalizzata sul sito di ENAIP Veneto. Visitandolo, accetti il nostro uso dei cookie.

Educare le parti sociali alla diversità etnica nelle PMI (MigrAID)

 

ERASMUS + PROGETTO 'EDUCARE LE PARTI SOCIALI ALLA DIVERSITÀ ETNICA NELLE PMI' (MigrAID)

LA FASE DI CHIUSURA DI MigrAID

logo migraid

Il progetto MigrAID, in corso da Ottobre 2016, è arrivato all'ultima fase di implementazione. Durante questi 34 mesi, i partners del progetto hanno svolto una serie di attività di ricerca e di formazione. Inizialmente, è stato condotto uno studio di ricerca che esamina l'integrazione dei migranti da diversi punti di vista, così come le prospettive e le sfide esistenti per i cinque paesi partecipanti. Successivamente, è stata costruita una serie di materiali e strumenti educativi mirati a favorire l'integrazione dei migranti nelle PMI e nella società. Alcuni dei materiali e degli strumenti sono rivolti alle parti sociali - sindacalisti e dirigenti aziendali - e altri ai migranti che vivono e lavorano nei cinque stati membri di MigrAID: Cipro, Grecia, Italia, Francia e Danimarca. I risultati del progetto sono applicabili anche a tutti gli altri Stati membri dell'UE, con i correspondenti aggiustamenti per adattarsi ai diversi contesti nazionali.

Il gruppo di lavoro ha anche implementato una serie di altre attività come seminari progettati specificamente per i due principali gruppi target del progetto: parti sociali e migranti. I seminari miravano a informare il pubblico sui risultati del progetto, a sensibilizzare i partecipanti sull'integrazione dei migranti e / o fornire formazione di base. I seminari per entrambi i gruppi sono stati implementati in tutti e cinque i paesi di MigrAID.

Inoltre, dal 13 al 17 Maggio 2019, si è organizzata e implementata una settimana di formazione a Padova, in Italia. La settimana di formazione è stata indirizzata al personale delle organizzazioni partner, ai sindacalisti, ai rappresentanti delle PMI, ai dirigenti aziendali e ai rappresentanti delle organizzazioni di migranti. 31 partecipanti provenienti da tutti e cinque i paesi, di diversa provenienza etnica, livelli di istruzione ed esperienze lavorative, hanno costituito il gruppo di formazione.

In seguito, Venerdì 12, Luglio 2019, si è svolta la Conferenza Finale del progetto con il titolo "L'integrazione dei migranti nel lavoro e nella società: sfide, processi e strumenti per stimolare un’ integrazione effettiva". La conferenza ha attratto un numero considerevole di entità pubbliche e private; in particolare, oltre 90 partecipanti hanno partecipato da oltre 40 organizzazioni locali e da entrambe le comunità dell'isola (greca e turca), tra cui: sindacati, associazioni di migranti, autorità pubbliche, ONG e associazioni di datori di lavoro.

Il relatore principale della conferenza, la Dott.ssa Rebekka Ehret dell'Università di Lucerna, ha tenuto un discorso molto ispiratore sulle intersezioni della diversità e sui modi in cui le molteplici dimensioni della differenziazione modellano il contesto e le diverse condizioni sociali. Il discorso è stato d'interesse per il pubblico fino alla fine e ha ispirato un'interessante discussione.


La Conferenza ha inoltre incluso un discorso sull'integrazione dei migranti nelle PMI, sulle sfide e i problemi affrontati nella comunità turco-cipriota dell'isola, che è stato tenuto dal Sig. Hasan Yikici in rappresentanza del sindacato DEV-İŞ. Infine, i partner del consorzio hanno presentato i risultati finali del progetto, le esperienze di attuazione del progetto all'interno dei diversi contesti nazionali, e le sfide e opportunità che gli strumenti prodotti implicano per le parti sociali e per l'integrazione dei migranti nella società europea.


 

Cos’è il progetto Migraid?

Il progetto “Migraid - Educare le parti sociali alla diversità etnica nelle PMI” è un progetto finanziato dall’Unione Europea, all’interno del programma Erasmus+, che prevede la cooperazione di 8 organizzazioni con sede in 5 Paesi diversi: Cipro, Grecia, Italia, Francia e Danimarca, rappresentanti il mondo delle parti sociali, della ricerca, della formazione, delle imprese e delle istituzioni locali.
Il progetto, di cui ENAIP VENETO è parte, si è focalizzato sulla gestione della diversità etnica sul posto di lavoro ed ha, pertanto, sviluppato una serie di strumenti per facilitare la realizzazione di un ambiente di lavoro inclusivo, soprattutto nelle Piccole e Medie Imprese (PMI), dove spesso non c'è tempo né modo di dedicare risorse a questo tema.
I destinatari di questi strumenti sono gli imprenditori, i lavoratori ma anche le parti sociali considerate nel loro ruolo di mediazione e risoluzione di conflitti.
Tutti i materiali prodotti, così come il simulatore digitale di risoluzione dei conflitti, sono disponibili online sul sito del progetto: https://it.migraid.eu/ 

ARCHIVIO