POR FSE Sequenza per beneficiari RGB

RSS Feed

FARE - Registro elettronico ENAIP Veneto

Webinar Opportunità di lavoro Umana EnaipMartedì 22 giugno dalle 11.00 alle 13.00
 
si terrà il Webinar "OPPORTUNITÀ DI LAVORO NELLA PROVINCIA DI VERONA E IN VENETO" organizzato da Umana in collaborazione con ENAIP Veneto nell'ambito del progetto Il Veneto delle Donne: "L1- Le Donne, creatrici di Valore per un Veneto sostenibile". 
 
LINK per partecipare: 

https://global.gotomeeting.com/join/778193341

Codice accesso: 778-193-341

(E' possibile parteciparealla mia riunione da computer, tablet o smartphone)
 
OBIETTIVI: 
approfondire la conoscenza delle competenze trasversali, ed allenare a riconoscerle per aumentare la consapevolezza delle risorse personali da valorizz​are in un processo di selezione.
 
PROGETTO: 
Progetto FSE: Il Veneto delle donne.L1- Le Donne, Creatrici di Valore per un Veneto Sostenibile , Dgr 526/2020, cod. progetto 51-0002-526-2020
 
PARTNER DEL PROGETTO: 
T2I, UMANA SPAIALUNIVR Dipartimento culture e civiltàONE DAY SRL, LE FATE ONLUSCOOPERATIVA SOCIALE QUIDDHUBACLI VERONA APSANAPIA VENETO SRL - ISASSOC. VOLONTARIE TELEFONO ROSACAMERA DI COMMERCIO IND. ARTIGIANATO E AGRICOLTURACENTRO DIOCESANO AIUTO VITACOMUNE DI VERONA -DIPARTIMENTO PARI OPPORTUNITA'FORMA AZIONE SRLIST. ISTRUZIONE SUPERIORE ETTORE BOLISIANIUST CISL VERONA. 
 
 
 #donnevenete #progettodonnevenete #umana #opportunitàdilavoro #venetosostenibile #verona #webinar #lavoroinveneto

Comunicato Stampa

Il Comune di Longare (VI) e ENAIP Veneto costituiscono l’Associazione Temporanea di Scopo

per migliorare l’occupazione e la competitività del territorio

(Longare, 18 giugno 2021). E’ stato siglato questa mattina l’Atto di Costituzione dell’Associazione Temporanea di Scopo (ATS) che lega ENAIP Veneto e il Comune di Longare in un accordo di collaborazione volto a offrire a cittadini e imprese, che operano sul territorio, servizi per incrementare le condizioni di occupazione e competitività. A sottoscrivere l’atto, Matteo Zennaro, Sindaco del Comune di Longare e Giorgio Sbrissa, Amministratore Delegato di Enaip Veneto, che in questi mesi hanno lavorato intensamente per creare una sinergia in grado di proporre nuove possibilità e rispondere così agli effetti della pandemia.longare
Questo accordo rappresenta - dichiara il Sindaco Matteo Zennaro - una grande opportunità per il nostro territorio. Daremo un supporto immediato a chi ha perso il lavoro e si trova in una situazione complessa ed al contempo affiancheremo le nostre aziende per cogliere tutte le future opportunità di crescita e sviluppo. Programmeremo poi il rilancio territoriale attraverso un approccio tecnico che ci consentirà di valorizzare le bellezze e le eccellenze di cui Longare è ricca.

Nello specifico, ENAIP Veneto, Ente formativo accreditato dalla Regione Veneto e soggetto capofila dell’ATS, metterà in campo competenze ed esperienze nei servizi per il lavoro e per la formazione professionale per elaborare e redigere nuovi progetti volti alla valorizzazione del territorio locale, sia dal punto di vista turistico che produttivo, all’aumento della competitività delle aziende e dell’attrattività per nuovi investimenti, con l’obiettivo di adeguare le competenze dei lavoratori per garantirne l’occupazione o la nascita di nuove imprese. A questo proposito, sono state individuate cinque diverse aree strategiche di intervento sulla base delle programmazioni operative finanziate dalla Regione del Veneto (PON FSE 2014-2020, PON FESR 2014-2020, PSR 2014-2020) e legate al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).
Siamo pronti a dare il nostro contributo - commenta Giorgio Sbrissa, AD Enaip Veneto - costruendo soluzioni sostenibili per il futuro di questo territorio e rispondere alla crisi che ci vede tutti coinvolti. Siamo convinti che il sistema della formazione professionale possa svolgere un ruolo importante per ripartire; servono lavoratori e lavoratrici dotati di competenze qualificate e aggiornate definite da un rapporto sempre più saldo tra il mondo della scuola e del lavoro.
I piani d’intervento potranno interessare lo sportello dei servizi d’informazione e orientamento: dai colloqui informativi per giovani e adulti su corsi di formazione e aggiornamento, tirocini, supporto all’autoimprenditorialità e mobilità internazionale fino al servizio specialistico di accompagnamento al lavoro con percorsi personalizzati rivolti ai residenti nel Comune di Longare. La seconda area d’intervento potrà sviluppare azioni volte al potenziamento dello sviluppo rurale; dall’aumento della redditività delle aziende agricole e agroalimentari al supporto verso un’agricoltura biologica e sostenibile, dagli incentivi per ricorrere alla filiera corta come mezzo per la valorizzazione del prodotto locale fino al miglioramento del sistema di governance del territorio agricolo-rurale. Un’attenzione particolare sarà rivolta anche a progetti per le attività produttive resilienti; dalle azioni di riorganizzazione aziendale e di ricerca di nuovi mercati al rafforzamento delle competenze di management sul piano finanziario, dalla promozione dell’alfabetizzazione dei lavoratori e delle aziende alla definizione di percorsi di reinserimento lavorativo per lavoratori a rischio di disoccupazione o disoccupati. La quarta area d’intervento svilupperà il comparto turistico e il patrimonio storico, culturale e naturalistico attraverso la creazione di piccole imprese in ambito turistico, lo sviluppo di sinergie multi settore, la valorizzazione delle destinazioni turistiche del territorio dei Monti Berici, l’analisi e l’elaborazione di strategie per favorire il rilancio della domanda turistica nazionale e internazionale fino al turismo 4.0 con la digitalizzazione dei servizi offerti dalle attività culturali e turistiche. Infine, la quinta area di intervento si concentrerà sulla tutela della biodiversità e del paesaggio, dalla salvaguardia e ripristino dell'assetto paesaggistico ad alto valore naturalistico alla promozione del turismo sostenibile ed attento alla biodiversità, alla valorizzazione dei due siti della rete Natura 2020 che interessano il comune di Longare: il più ampio sito dei Monti Berici e la zona delle risorgive limitrofe al bosco di Dueville.

 

LONGARE 3 conferenza stampa 18.06.2021

 

Longare GdV 19 06 2021

AMICIZIA SOCIALE

FB Visual 2021 verde
CON ROBERTA DE MONTICELLI (FILOSOFA), GIACOMO COSTA (ECONOMISTA, SAGGISTA) - INTRODUCE ELENA CASAGRANDE

Evento sostenuto e con partecipazione di Acli regionali del veneto, Acli della provincia di Vicenza e di ENAIP Veneto.

VENERDI 25/06/2021 ORE 18.00


Piazza Ceneda
Piazza Papa Giovanni Paolo I - Vittorio Veneto (Tv)


DESCRIZIONE EVENTO
Dialogo fra un economista e una filosofa sull’Enciclica Fratelli tutti

Di cosa parla la Fratelli tutti? Parla forse meno di Dio e dell’anima, che di un mondo misurato in lungo e in largo dai piedi di questo papa, un mondo di cui gli sono rimaste nell’orecchio tutte le grida e i lamenti, le parole smozzicate di quelli che si sono lasciati strappare l’anima, la cultura, la lingua, e il silenzio di chi affoga, ma anche il brusio informe e indiscreto dei social. Il dialogo parlerà dell’uno e dell’altro Francesco, del filo che li unisce e delle cose che li separano, dell’effetto della parola di questo papa su chi non è “di dentro” ma prova ad ascoltare. Si aFfronterà il contesto delle encicliche ed in particolare della Rerum Novarum; l’Economia Politica e due grandi dottrine cristiane: la terra come dono collettivo e il decreto di Graziano.

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria: http://bit.ly/VVAmiciziaSociale
In collaborazione con: La chiave di Sophia
Si ringrazia Acli Veneto aps, Acli Provinciali di Treviso aps
In caso di maltempo Auditorium Seminario Vescovile

PER REGISTRARTI CLICCA QUI

ORGANIZZATORE
Vittorio Veneto - Festival Biblico
Cette adresse e-mail est protégée contre les robots spammeurs. Vous devez activer le JavaScript pour la visualiser.

Ecco i due appuntamenti di Festival Biblico 2021 con la partecipazione di ENAIP Veneto Acli regionali del veneto, Acli della provincia di Vicenza.

UGUAGLIANZA, DISUGUAGLIANZA
CON ANTONELLA SCIARRONE ALIBRANDI (PROFESSORE ORDINARIO DI DIRITTO DELL’ECONOMIA, PRORETTORE VICARIO UNIVERSITÀ CATTOLICA), ANDREA GARNERO (ECONOMISTA OCSE, ATTUALMENTE IN DISTACCO PRESSO IL JOINT RESEARCH CENTER DELLA COMMISSIONE EUROPEA) - MODERA GIORGIO ZANCHINI

Uguaglianza DisuguaglianzaEvento sostenuto e con partecipazione di Acli regionali del veneto, Acli della provincia di Vicenza e di ENAIP Veneto.

 

SABATO 26/06 - ORE 09.30

Chiostro del Palazzo Vescovile Contrà San Francesco Vecchio, 21 - Vicenza | Città: Vicenza, Italia 

SEDE EVENTO
Chiostro del Palazzo Vescovile
Contrà San Francesco Vecchio, 21 - Vicenza

DESCRIZIONE EVENTO

la prospettiva dell’economia

Un’economia fondata sulla carità e sulla fratellanza è il tema dell’enciclica Fratelli tutti, ma è sempre di più una questione centrale dell’analisi economica, anche nella versione più classica. La visione un po’ semplicista di una scienza economica fondata esclusivamente su un homo oeconomicus che massimizza il proprio guadagno in un mondo in concorrenza perfetta non riflette lo stato attuale della ricerca di settore. Sempre di più, l’economia si occupa di mercati che sono strutturalmente imperfetti e in cui gli “agenti” (persone e imprese) non si preoccupano solo di massimizzare la propria utilità. Uno scenario peraltro aggravato dalla pandemia che ha messo in evidenza il divario economico, digitale e di accesso alle informaioni tra le persone. Le questioni della fratellanza, che in economia si possono legare in particolar modo alle questioni distributive e di disuguaglianza, fanno sempre più parte della ricerca economica ed è per questo che abbiamo sentito l’urgenza di porre la questione al centro del dibattito della XVII ed. del Festival Biblico.

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria su Eventbrite: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-uguaglianza-disuguaglianza-156571871683

PER PARTECIPARE CLICCA QUI

Si ringrazia: Acli Veneto aps, Acli provinciali di Vicenza aps, Enaip Veneto
Evento finanziato con risorse 5×1000 Irpef anno 2019 Acli Veneto
In caso di pioggia: Salone “G.Lazzati” del Palazzo delle Opere sociali – Piazza Duomo 2

ORGANIZZATORE
Vicenza - Festival Biblico
Cette adresse e-mail est protégée contre les robots spammeurs. Vous devez activer le JavaScript pour la visualiser. - +39 353 4109815


 

Si rafforza il rapporto con le aziende del territorio e migliora la dotazione tecnica nel settore impianti

della nostra sede della Saccisica grazie  Green Box srl del Gruppo Frigel Spa.

Con una piccola ma significativa cerimonia di ringraziamento svoltasi il 18 maggio 2021, la Frigel-Green Box ha donato due termoregolatori alla scuola ENAIP VENETO di Piove di Sacco per consentire ai giovani tecnici della refrigerazione di formarsi con tecnologia innovativa, efficiente e sostenibile.

Conosciamo meglio l'azienda che ha supportato il nostro progetto I-CAREpiove icare1

CHI E' LA FRIGEL - GREEN BOX
Green Box srl nasce nel 1991 a Piove di Sacco (Padova) da tecnici con una vastissima esperienza, e applica la termodinamica industriale progettando e realizzando un'ampia gamma di refrigeratori e termoregolatori per il controllo della temperatura dell'acqua e dei fluidi all'interno dei processi industriali.
Fin da subito tutta la progettazione dei prodotti e focalizzata su tempi oggi importantissimi come: il risparmio energetico, la personalizzazione, l'affidabilità nel tempo, l'elevato rendimento, l'estrema facilità d'uso, un'ottima accessibilità a tutti i componenti, la modularità.
Green Box si distingue anche per la  ricerca e la progettazione con i clienti di soluzioni tagliate sulle loro specifiche esigenze, in un'ottica di piena e costante soddisfazione, con la garanzia di servizi di supporto sia tecnico sia commerciale.
Dal 2019 Frigel Spa acquisisce Green Box srl con la finalità di rafforzare ulteriormente presenza  sul mercato internazionale creando un gruppo da oltre 70 milioni di fatturato, con un’importante marginalità e interessanti prospettive di crescita, pronto ad accogliere le sfide dello scenario competitivo globale.
Frigel è molto più di un produttore di sistemi per il raffreddamento e controllo della temperatura. è un consulente tecnico in grado di identificare la miglior soluzione in termini di performance, efficienza, impatto ambientale e di calcolare il ritorno sull'investimento per ogni singola applicazione.
Il Gruppo FRIGEL si rafforza ancor di più nella progettazione e realizzazione di soluzioni tecniche diventando una industria ancor più efficiente e sostenibile.
La Vision è essere un innovatore globale di soluzioni ingegneristiche di alta performance, sostenibili e di qualità, per il raffreddamento ed il controllo della temperatura nei processi industriali.

L'intervista a Marco Scarin che ci ha descritto, in una lezione con gli studenti e formatori, gli aspetti tecnico-applicativi delle soluzioni Frigel - Green Box.

Abbiamo incontrato il sig. Marco Scarin, tecnico di Frigel ed esperto di impianti di refrigerazione, per farci raccontare la tecnologia e le caratteristiche dei due termoregolatori.

A cosa servono i termoregolatori?

I termoregolatori sono delle macchine che vengono utilizzati soprattutto nello stampaggio di oggetti in plastica (settore materie plastiche).
Nello stampaggio la funzione del termoregolare è di portare in temperatura lo stampo e tenere questa temperatura entro determinati valori in base alla tipologia del prodotto da produrre, con precisione di pochi decimi di grado, ciò significa che a seconda del prodotto da stampare si utilizzano temperature diverse. 
Come sono costituiti i termoregolatori?
Il termoregolatore è costituito da un circuito primario, all'interno del quale ci sono una o più resistenze elettriche con funzione riscaldante, che è quello che viene collegato allo stampo.
Sulla stessa macchina (termoregolatore) è presente anche un circuito secondario detto di raffreddamento che, tramite uno scambiatore di calore, viene attivato se la temperatura del circuito primario dovesse superare la temperatura desiderata (quella di lavoro dello stampo).
Quali tipologie di termoregolatori produce Frigel-greenbox?
Ci sono termoregolatori a circuito aperto che, come fluido x termoregolare lo stampo, possono utilizzare acqua con funzionamento fino ad un massimo di 90°C (oltre non è possibile andare...a 100°C l'acqua bolle), oppure ad olio diatermico (con determinate caratteristiche per il funzionamento ad alte temperature) che possono termoregolare lo stampo fino ad 330°C. Esistono anche termoregolatori a circuito chiuso, ad acqua (e non ad olio, per motivi di sicurezza) detti termoregolatori pressurizzati dove si possono raggiungere temperature di 180°C. L'acqua essendo contenuta all'interno di un circuito chiuso non ha la possibilità di passare allo stato gassoso ed è costretta a rimanere allo stato liquido. Ovviamente quando si cominciano a superare i 90/100°C sale anche la pressione ed è per questo che sulla macchina sono presenti delle valvole di sovrappressione tarate ad un determinato valore, le quali hanno il compito di scaricare la pressione in eccesso, per evitare lo scoppio delle tubazioni.
Il funzionamento del termoregolatore è gestito da un quadro elettrico che gestisce la pompa (in pressione ed in alcuni casi anche in depressione), il riscaldamento (per la termoregolazione dello stampo), il raffreddamento (che viene attivato quando la temperatura al circuito primario e quindi quella dello stampo va oltre al set di lavoro); sui termoregolatori ad acqua viene gestito anche il caricamento automatico del circuito primario con l'impianto e lo stampo.

Nelle foto gli studenti del 3° anno Operatore Elettrico con i professori (Flavio Pozzato e Lorenzo Ghezzo) ed il responsabile della scuola (Enzo Dainese) durante la consegna e posizione nel laboratorio di impianti di refrigerazione e saldobrasatura. piove icare2

Alla Frigel Spa - Green Box srl e ai suoi responsabili con cui siamo in contatto nelle persone di Duccio Dorin amministratore delegato di Frigel Spa e Giuditta Galanti Hr corporate manager, oltre a Marco Scarin esperto tecnico, tutta la nostra riconoscenza per l'importante donazione ai nostri laboratori. Un'impresa che guarda al futuro investe in ricerca ma anche nel capitale più importante: i nostri giovani.

Grazie di cuore da parte degli studenti, dei formatori e di tutto lo staff di ENAIP VENETO.

Per maggiori informazioni e per donazioni al progetto I-CARE cliccare qui.

logo icare

 

ABBIAMO SCELTO DI RISPETTARE L’AMBIENTE!

Come? Con un percorso pianificato e graduale di sostenibilità ambientale nell'operatività di tutti i giorni. Infatti se come scuola siamo impegnati a formare i giovani all'educazione ambientale, alla lotta allo spreco delle risorse e all'acquisizione di comportamenti responsabili, nella scelta dei nostri fornitori ci orientiamo verso coloro che rispettano le nostre linee strategiche di sostenibilità.energia pulita dolomitiEnergia 300x296

Un input importante è l'energia per la quale abbiamo scelto la fornitura di energia elettrica prodotta esclusivamente da fonti pulite.

Per produrre un chilowattora elettrico vengono bruciati combustibili fossili e di conseguenza emesse in atmosfera importanti quantità di CO2.

La produzione di energia pulita evita l’emissione di CO2 in atmosfera. L' energia elettrica di cui ci serviamo in tutte le nostre 18 sedi del Veneto proveniente da fonte rinnovabile.

In questo modo abbiamo risparmiato l'emissione di 293,5 tonnellate di CO2 nell'atmosfera grazie a "100% Energia Pulita Dolomiti Energia", proveniente dal nostro territorio. Viene prodotta utilizzando  la forza che la natura ci offre, da fonti rinnovabili, con origine tracciata e garantita dal Gestore dei Sevizi Energetici, un ente terzo indipendente che garantisce, tramite il rilascio di appositi titoli (Garanzia d’Origine), la provenienza dell’energia stessa. L’annullamento dei certificati attesta quindi la fornitura di energia proveniente da impianti alimentati da fonti rinnovabili.

Continua il lavoro della nostra Direzione Approvvigionamenti e Strutture nel selezionare fornitori e prodotti attenti all'ambiente e che rispettino il piano strategico di sostenibilità che abbiamo adottato.

E' il nostro modo concreto per aiutare a migliorare l’ambiente nel quale viviamo e a garantire un futuro migliore alle nuove generazioni, in linea con L'Agenda 2030 - Obiettivo 7

 

agenda 2030 obiettivi sviluppo sostenibile completa 1024x663

Page 1 sur 25

ABOUT CHANGE : come l'incontro tra persone e l'esperienza di ENAIP Veneto possono trasformare e cambiare le vite