POR FSE Sequenza per beneficiari RGB

RSS Feed

FARE - Registro elettronico ENAIP Veneto

Al via il progetto “OFF LINE. Ritrovarsi a teatro”!!! 
Gli studenti del settore Vendite, Ristorazione, Elettrico e Meccanico di Enaip Veneto sede di Rovigo parteciperanno da ottobre a dicembre al progetto finanziato dalla Regione del Veneto per far “ritrovare” ai ragazzi, attraverso i linguaggi del teatro e delle arti performative, la socialità perduta durante il lungo periodo di isolamento causato dall’emergenza pandemica.

 #OFFline #RagazziaTeatro

locandina social offline

Attachments:
Download this file (locandina_social_offline.pdf)locandina_social_offline.pdf[ ]882 kB

 

RICORDIAMO L'APPUNTAMENTO CON IL WEBINAR GRATUITO

Come si diventa Operatore Socio Sanitario: selezioni, corso e inserimento lavorativo

📌 05 OTTOBRE 2021 ORE 17:00 

con Federica Zamarco

 

PER PARTECIPARE CLICCA QUI

 

Per chi non fosse ancora registrato può farlo qui e ricevere in tempo reale tutti gli aggiornamenti 👇

CLICCA QUI

 

Chi non avesse potuto partecipare al primo Webinar: Dalla formazione al lavoro: la mia esperienza come Operatore Socio Sanitario con Barbara Camporese può vederlo nel nostro canale Youtube: 👇

CLICCA QUI

“CASA VACANZE CARAVAGGIO”

CALALAZO DI CADORE (BL)

Posizionato appena fuori dal centro abitato di Calalzo e all'inizio della Valle D'Oten, partenza di molti percorsi paesaggistici della zona, l'edificio è raggiungibile da comoda strada che poi continua lungo la valle fino a diventare sentiero che raggiunge le vette.

Dietro la struttura un ponte con la strada che conduce a un altro borgo caratteristico poco distante.

Posizionato appena fuori dal centro abitato di Calalzo e all'inizio della Valle D'Oten, partenza di molti percorsi paesaggistici della zona, l'edificio è raggiungibile da comoda strada che poi continua lungo la valle fino a diventare sentiero che raggiunge le vette.

Dietro la struttura un ponte con la strada che conduce a un altro borgo caratteristico poco distante.

Nel 2009 l'UNESCO ha iscritto

le DOLOMITI

tra i patrimoni naturali dell'umanità 

 

Qui la natura ti avvolge con la sua tranquillità e mistero e lo scorrere del torrente scandisce il tempo e l'aria tersa riempie i polmoni.

Zona paesaggistica ricca di attrazioni naturali e ideale per periodi di puro relax e tranquillità. Un bel torrente dalle acque limpide scende adiacente alla struttura regalando un sottofondo piacevole. 

LA VAL D'OTEN

"La val d'Oten (val de Ótin) è una profonda incisione fluvioglaciale che separa il massiccio dell'Antelao dalla lunga catena delle Marmarole, che incombe sulla valle con il suo ripidissimo versante sud.

In destra orografica, all'altezza della confluenza del torrente Oten (Ega de Ótin) con il rio Antelao, si sviluppa la laterale e a lunghi tratti pianeggiante val Antelao, culminante con il solco prativo denominato Cianpestrin."

vedi articolo su Wikipedia

 

Al piano strada si trovano tutti gli spazi destinati a ingresso, hall, locale ricezione, la grande sala da pranzo, i locali adibiti a ristorazione con cucina, dispensa etcc.

Sempre sullo stesso livello inoltre sono dislocati i locali per i servizi igienici e spogliatoi per il personale di servizio, locali infermeria, e uffici.

Al primo piano, posti a destra del vano scale , diversi vani adibiti a sala tv, sala giochi, salottini e servizi. Nell'altra ala del piano si sviluppano ben 10 camere tutte dotate di bagno privato complete di doccia per una capienza totale di 18 posti letto. A completamento della zona ulteriori vani adibiti a ripostiglio per materiale uso comune.

Al piano secondo ulteriori 10 camere tutte con dimensioni tra i 13 e 22 mq , complete di bagno privato con doccia per un totale di 21 posti letto.

Al piano seminterrato ampi spazi adibiti a sala giochi ed esternamente un piccolo campo da calcio uso ricreativo.

La grande struttura si presenta in ottimo stato, in linea con tutte le norme vigenti, è destinata ad acquirenti che intendono continuare con una attività ricettiva/alberghiera uguale o molto simile a quella per cui la struttura è destinata.

 

 

 

Secondo appuntamento con i webinar relativi alla figura dell'Operatore Socio Sanitario

 

Come si diventa Operatore Socio Sanitario: selezioni, corso e inserimento lavorativo

📌 05 OTTOBRE 2021 ORE 17:00 

con Federica Zamarco - Tutor Senior Corsi Operatori Socio Sanitari

 

Chi non fosse ancora registrato può farlo qui e ricevere in tempo reale tutti gli aggiornamenti: 👇

CLICCA QUI

 

Chi non avesse potuto partecipare al primo Webinar: Dalla formazione al lavoro: la mia esperienza come Operatore Socio Sanitario con Barbara Camporese può vederlo nel nostro canale Youtube: 👇

CLICCA QUI

Con una cerimonia a Palazzo Grandi Stazioni della Regione Veneto consegnato ieri a Venezia il Certificato Family Audit.

Nella splendida cornice veneziana si è tenuta ieri la consegna del Certificato Family Audit da parte dei responsabili di progetto alla nostra impresa sociale. Si tratta di un importante traguardo che con questa cerimonia attesta la piena operatività delle iniziative per la conciliazione lavoro e tempi di vita in ENAIP Veneto.

Nata nel 2007 ed implementata nel corso degli anni in Trentino, la certificazione Family Audit si è estensa successivamente a livello nazionale. È nel 2018 che Enaip Veneto decide di implementare un percorso per la certificazione già iniziato nell’anno 2016, per pianificare e promuovere azioni indirizzate al benessere della famiglia e dei lavoratori

La certificazione Family Audit, e di conseguenza la mission che ENAIP Veneto ha voluto realizzare, è stata caratterizzata da un’implementazione dei benefici a favore di tutte le risorse aziendali, attraverso la sperimentazione e l’attuazione di nuove pratiche dalle quali fioriscono programmi orientati al benessere e allo sviluppo aziendale e di sostegno alla famiglia.

Tra i diversi capitoli affrontati nel Piano Aziendale per il Capitale Umano per l’ottenimento della certificazione, ENAIP Veneto ha pensato e implementato attività relative alla conciliazione vita-lavoro come la flessibilità oraria, l’uso delle ferie o permessi per i propri dipendenti e, in funzione delle varie esigenze aziendali, favorire l’avvicinamento della sede di lavoro al luogo di residenza. Nel periodo della pandemia queste iniziative già sperimentate negli anni precedenti hanno avuto un ulteriore sviluppo. ENAIP Veneto è infatti riuscita a diffondere in modo ampio il tema della conciliazione vita-lavoro e comunicare sia al proprio personale, sia all'esterno la strategia adottata attraverso il Piano Aziendale e la certificazione Family Audit, al fine di rappresentare un esempio virtuoso da replicare nei territori di riferimento e nei confronti degli stakeholders.

Un primo importante passo, nel percorso di sperimentazione portato avanti con il contributo del gruppo di lavoro formato dai colleghi delle varie aree in cui l'impresa sociale è organizzata, con la presenza dei rappresentanti sindacali e della direzione generale, era avvenuto nell'ottobre 2019 con la comunicazione dell'ottenimento della certificazione da parte della Provincia di Trento. La Regione del Veneto nell' ottobre 2017  aveva sottoscritto con la Provincia autonoma di Trento un Accordo di collaborazione per attivare il "Piano Ponte", tramite il quale anche le aziende venete avrebbero potuto ottenere la certificazione Family Audit ed investire così in concrete politiche di armonizzazione tra i tempi di vita e di lavoro dei propri dipendenti. Alcuni esempi: introduzione di orari flessibili in entrata e uscita, lavoro agile, telelavoro, nidi aziendali, banca delle ore, congedi, convenzioni per dipendenti, ecc.

A seguito di questo accordo di collaborazione tra le due istituzioni per il passaggio allo standard Family Audit delle organizzazioni venete già impegnate in percorsi certificativi di conciliazione vita-lavoro, nel 2019 sono stati attivati diversi iter di certificazione Family Audit arrivando così a coinvolgere complessivamente 34 organizzazioni per un totale di 23.756 occupati, di cui 17.056 lavoratrici (72%) e 6.700 lavoratori (28%). Tra queste 34 organizzazioni anche ENAIP Veneto, tutte organizzazioni impegnate nel processo Family Audit e che hanno sottoscritto un Piano aziendale di misure di conciliazione vita-lavoro e acquisito il certificato Family Audit al termine della prima fase dell’iter di certificazione.

Alla cerimonia di consegna degli attestati erano presenti in rappresentanza di tutta l'organizzazione e del gruppo di lavoro (ricordiamo anche Antonietta Trovo, Loris Giuriatti, Melania Lunati, Christian Vidale), i colleghi Angela Lupu dell'area Approvigionamento e Strutture, Massimiliano Buson dell'area Formazione e Sara De Grandi direttrice delle Risorse Umane. 

 

fa1 fa2 fa3fa4 fa5

Le Acli sono in campo con una proposta di servizio unitaria e concreta alle famiglie per la richiesta dell’assegno temporaneo per figli minori.

In aggiunta all’offerta di servizio tramite gli sportelli territoriali del Patronato Acli e CAF Acli, è stato progettato e realizzato il sito www.assegnounico2021.info.

Attraverso questo sito le famiglie hanno a disposizione tutte le informazioni utili alla verifica dei requisiti e della documentazione necessaria con la possibilità di prenotare un appuntamento - sia esso per l’ISEE minorenni al CAF Acli o per la domanda al Patronato Acli – o di compilare la form online per l’invio delle informazioni e dei documenti necessari alla richiesta dell’assegno temporaneo per i figli minori.

Banner sito web AssegnoFigli2021A CHI SPETTA

L’assegno temporaneo per figli minori, è una misura ponte transitoria, operativa dal 1° luglio fino al 31 dicembre 2021.

È una nuova prestazione di sostegno a tutte le famiglie, con figli minori, che non hanno diritto all’assegno al nucleo familiare (ANF) come lavoratori autonomi o disoccupati con un valore ISEE minorenni non superiore a 50.000 euro.

Il beneficio dell’Assegno temporaneo per figli minori decorre dal mese di presentazione della domanda, ma per le domande presentate entro il 30 settembre 2021, verranno corrisposte le mensilità arretrate di luglio e agosto.

I REQUISITI PER CHIEDERE L'ASSEGNO

Per chiedere l'assegno temporaneo per figli minori è necessario far valere, tutti i seguenti requisiti:

Requisiti di cittadinanza, residenza e soggiorno

  • Essere cittadino italiano o di uno Stato dell’Unione Europea, o suo familiare, titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero essere cittadino di uno Stato non appartenente all’Unione Europea, in possesso del permesso di soggiorno UE per lungo periodo o per motivi di lavoro o di ricerca della durata di almeno sei mesi.
  • Essere soggetto al pagamento dell’IRPEF in Italia.
  • Essere domiciliato e residente in Italia ed avere figli minori di 18 anni a carico.
  • Essere residente in Italia da almeno due anni, anche non continuativi, ovvero essere titolare di un contratto di lavoro a tempo indeterminato oppure a tempo indeterminato di almeno sei mesi.

Situazione economica

  • Il nucleo familiare del richiedente deve avere un’attestazione ISEE minorenni in corso di validità.
  • L’assegno unico è compatibile con il Reddito di Cittadinanza e con altri aiuti economici per i figli minori erogati dagli enti pubblici locali.

 

MAGGIORI INFORMAZIONI SU http://www.assegnounico2021.info/

 

 

Page 1 sur 29

ABOUT CHANGE : come l'incontro tra persone e l'esperienza di ENAIP Veneto possono trasformare e cambiare le vite