• +39 049 970 23 55
  • Cette adresse e-mail est protégée contre les robots spammeurs. Vous devez activer le JavaScript pour la visualiser.

banner lingue francia

LA COMUNITA’ EDUCANTE PER UNA NUOVA RESPONSABILITA’ SOCIALE

CONVEGNO DEL 7 MAGGIO 2022

AUDITORIUM PIOVE DI SACCO

Dalle 9,30 alle 12,30

Siamo diverse associazioni di volontariato della Provincia di Padova, circa un’ottantina, con un nome nato durante la pandemia: RETE UTENTI PER CASO, perché abbiamo vissuto l’esperienza che tutti possiamo essere utenti e che tutti possiamo avere bisogno non solo dei servizi sociali, sanitari ed altro ma soprattutto di aver bisogno gli uni degli altri.7 5 22 locandina convegno Comunità educante

E in questa consapevolezza abbiamo cercato di costruire legami e di favorirne tra persone e tra associazioni anche per dare maggiore aiuto e sostegno a chi ne avesse avuto bisogno.

Proprio da questo periodo il tema della  comunità educante è diventato centrale soprattutto per ciò che è stato vissuto dai giovani, che sono il fondamento di una società equa e solidale in grado di offrire quelle opportunità di crescita che restano l’impegno prioritario degli adulti.

Abbiamo chiesto al Comune di Piove, di condividere questo tema con la sua comunità allargando anche ad altri per consentire quel confronto in grado di dare orientamenti e risposte. E il Convegno sarà aperto dal Sindaco Davide Giannella.

La comunità educante è l’insieme degli attori territoriali che si impegnano a garantire il benessere e la crescita di ragazze e ragazzi.

Gli  attori  territoriali sono tutte quelle figure che fanno parte di una zona di una città, di un quartiere o di un Paese che operano sul territorio a scopi diversi. Per fare degli esempi concreti: sono le associazioni culturali e sportive, gli oratori, le istituzioni, le organizzazioni non governative, , le famiglie, i docenti, il personale scolastico e possono farne parte anche le aziende. 

In questa giornata la Prof.ssa Laura Nota,  professore ordinario dell’Università degli Studi di Padova, studiosa e cultrice dell’inclusione sociale  disabilità e del disagio sociale, darà con la sua relazione magistrale gli orientamenti , come si evidenzia dal titolo. COMUNITA’ PACIFICHE, EQUE, FRATERNE.

E poi spazio ai giovani che alcune domande intervisteranno gli attori  territoriali che sono rappresentanti di tutti gli ambiti della comunità:

·       ENZO  DAINESE Responsabile  ENAIP Veneto sede di Piove di sacco

·       MIRIAM AGOSTINI - coordinatore FOPAGS FAMIGLIE

·       STUDENTI - rappresentanti della CONSULTA STUDENTI

·       DAVIDE GIANNELLA e PAOLA RANZATO - istituzioni

·       PAOLO BERTI – rappresentante della Chiesa di Piove di sacco  

·       FRANCESCO BENVEGNU’ - AGESCI Piove di Sacco

·       FABIO VERLATO - AULSS 6 

·       GIANFRANCO BARDELLE - CONI 

·       REGINA BERTIPAGLIA – Imprenditrice

·       LUCA MARCON – presidente CSV Padova e Rovigo

 

Una mattinata intensa ma costruttiva che sarà anche allietata da alcuni momenti musicali grazie all’Associazione Orchestra Giovanile della Saccisica, direttrice Renata Benvegnù e si concluderà con la firma del PATTO DELLA COMUNITA’ EDUCANTE: un esempio di come si possa costruire insieme per una nuova responsabilità sociale.

Questo convegno è anche sostenuto dalla collaborazione delle Associazioni  del territorio della Saccisica, che sono parte della RETE UTENIT PER CASO.


 

 

Il 26 gennaio o l'11 febbraio alle ore 18.00 partecipa all'incontro aperto a tutti e tutte, gratuito ed online "Scuola, lavoro e soggiorno regolare: percorso verso la cittadinanza italiana” scuola lavoro soggiorno regolare post fb

tenuto dalla dott.ssa Elena Spanache che si occupa dello sportello immigrazione del Patronato Acli di Padova. Sarà possibile, tramite il modulo online iscriversi e scegliere a quale delle due giornate partecipare. L'approfondimento è rivolto in particolare ai giovani cittadini stranieri presenti in Italia e alle loro famiglie ed è pensato allo scopo di fornire tutti gli strumenti conoscitivi necessari affinché questi futuri cittadini possano costruire in maniera consapevole un percorso strategico inteso all’acquisizione della cittadinanza italiana. Ecco che, mirando al conseguimento dei requisiti funzionali alla presentazione della domanda di cittadinanza, bisogna tenere conto di un insieme di altri aspetti, quali la formazione professionale, gli sbocchi lavorativi e la regolarità di soggiorno, che contribuiscono all’integrazione sociale dei cittadini stranieri. Per questo motivo, durante l’incontro, verranno sinteticamente presentati i seguenti argomenti: il sistema scolastico italiano e i percorsi da intraprendere per conseguire un titolo di studio spendibile nel mondo del lavoro; le tipologie di permessi di soggiorno, le condizioni e la documentazione necessaria per il rilascio e il rinnovo degli stessi; i requisiti e le modalità per presentare la domanda di cittadinanza italiana. Questo appuntamento si inserisce nel progetto Back to school realizzato dalle Acli di Padova in collaborazione con Enaip Veneto e finanziato con i fondi 5x1000 – annualità 2019, è un percorso dedicato agli studenti stranieri della scuola secondaria di secondo grado e alle loro famiglie, che sta attuando già da mesi diverse attività volte a promuovere la frequenza scolastica e a prevenirne la dispersione.
Per informazioni scrivete a Cette adresse e-mail est protégée contre les robots spammeurs. Vous devez activer le JavaScript pour la visualiser..

Per iscriversi è necessario compilare questo FORM ONLINE

 

 


Forma Veneto premia gli studenti eccellenti delI’Istruzione e Formazione Professionale della Regione Veneto.

Giovedì 8 luglio 2021 dalle 14.30 alle 16.00 all’Istituto Salesiano San Marco a Mestre (Venezia) la cerimonia ufficiale di proclamazione dei centini alla presenza dell’Assessore Regionale Elena Donazzan.

 100x100talent

 

Sono 173 i giovani “centini” del sistema dell’Istruzione e Formazione professionale che giovedì 8 luglio saranno proclamati da Forma Veneto nel corso di una cerimonia ufficiale, dalle 14.30 alle 16, presso l’Istituto Salesiano “San Marco” a Mestre (via dei Salesiani 15, zona Gazzera).

L’evento, intitolato “100X100 – L’eccellenza dell’Istruzione e Formazione professionale”, è organizzato e promosso da Forma Veneto, l’associazione regionale degli enti di formazione professionale di ispirazione cristiana, di cui fanno oggi parte Cnos-Fap Veneto (Salesiani), Ficiap Veneto, Enaip Veneto, Fondazione San Nicolò, Fedform Veneto (Federazione Enti di formazione), Ciofs-FP, Irigem e Centro Produttività Veneto. Presente in 44 Comuni del territorio, Forma Veneto riunisce e rappresenta oltre il 90% dell'intero sistema regionale.

Oltre a circa 140 degli studenti che hanno raggiunto il traguardo di concludere con il massimo dei voti il loro percorso di studi, nell’aula magna dell’Istituto San Marco, alla cerimonia di giovedì 8 luglio, parteciperanno i rappresentanti delle associazioni di categoria, delle imprese e delle istituzioni che in sinergia con gli enti di formazione lavorano sul territorio regionale per creare una connessione sempre più forte tra la scuola e il mondo del lavoro. L’evento è su invito e i posti sono limitati alla capienza massima consentita in rispetto delle normative anti Covid attualmente in vigore.

A raccontare gli obiettivi dell’iniziativa e proclamare ufficialmente i centini, interverranno:

  • Elena Donazzan, Assessore all'Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione del Veneto
  • Giorgio Sbrissa, presidente di Forma Veneto e amministratore delegato di Enaip Veneto
  • Alberto Grillai, vicepresidente di Forma Veneto e delegato di Cnos-Fap Veneto.

Luca Zaia, presidente della Regione del Veneto ed Enrico Carraro, presidente di Confindustria Veneto, faranno giungere il proprio saluto ai ragazzi attraverso un intervento registrato.

La stampa è invitata a partecipare.


Si rafforza il rapporto con le aziende del territorio e migliora la dotazione tecnica nel settore impianti

della nostra sede della Saccisica grazie  Green Box srl del Gruppo Frigel Spa.

Con una piccola ma significativa cerimonia di ringraziamento svoltasi il 18 maggio 2021, la Frigel-Green Box ha donato due termoregolatori alla scuola ENAIP VENETO di Piove di Sacco per consentire ai giovani tecnici della refrigerazione di formarsi con tecnologia innovativa, efficiente e sostenibile.

Conosciamo meglio l'azienda che ha supportato il nostro progetto I-CAREpiove icare1

CHI E' LA FRIGEL - GREEN BOX
Green Box srl nasce nel 1991 a Piove di Sacco (Padova) da tecnici con una vastissima esperienza, e applica la termodinamica industriale progettando e realizzando un'ampia gamma di refrigeratori e termoregolatori per il controllo della temperatura dell'acqua e dei fluidi all'interno dei processi industriali.
Fin da subito tutta la progettazione dei prodotti e focalizzata su tempi oggi importantissimi come: il risparmio energetico, la personalizzazione, l'affidabilità nel tempo, l'elevato rendimento, l'estrema facilità d'uso, un'ottima accessibilità a tutti i componenti, la modularità.
Green Box si distingue anche per la  ricerca e la progettazione con i clienti di soluzioni tagliate sulle loro specifiche esigenze, in un'ottica di piena e costante soddisfazione, con la garanzia di servizi di supporto sia tecnico sia commerciale.
Dal 2019 Frigel Spa acquisisce Green Box srl con la finalità di rafforzare ulteriormente presenza  sul mercato internazionale creando un gruppo da oltre 70 milioni di fatturato, con un’importante marginalità e interessanti prospettive di crescita, pronto ad accogliere le sfide dello scenario competitivo globale.
Frigel è molto più di un produttore di sistemi per il raffreddamento e controllo della temperatura. è un consulente tecnico in grado di identificare la miglior soluzione in termini di performance, efficienza, impatto ambientale e di calcolare il ritorno sull'investimento per ogni singola applicazione.
Il Gruppo FRIGEL si rafforza ancor di più nella progettazione e realizzazione di soluzioni tecniche diventando una industria ancor più efficiente e sostenibile.
La Vision è essere un innovatore globale di soluzioni ingegneristiche di alta performance, sostenibili e di qualità, per il raffreddamento ed il controllo della temperatura nei processi industriali.

L'intervista a Marco Scarin che ci ha descritto, in una lezione con gli studenti e formatori, gli aspetti tecnico-applicativi delle soluzioni Frigel - Green Box.

Abbiamo incontrato il sig. Marco Scarin, tecnico di Frigel ed esperto di impianti di refrigerazione, per farci raccontare la tecnologia e le caratteristiche dei due termoregolatori.

A cosa servono i termoregolatori?

I termoregolatori sono delle macchine che vengono utilizzati soprattutto nello stampaggio di oggetti in plastica (settore materie plastiche).
Nello stampaggio la funzione del termoregolare è di portare in temperatura lo stampo e tenere questa temperatura entro determinati valori in base alla tipologia del prodotto da produrre, con precisione di pochi decimi di grado, ciò significa che a seconda del prodotto da stampare si utilizzano temperature diverse. 
Come sono costituiti i termoregolatori?
Il termoregolatore è costituito da un circuito primario, all'interno del quale ci sono una o più resistenze elettriche con funzione riscaldante, che è quello che viene collegato allo stampo.
Sulla stessa macchina (termoregolatore) è presente anche un circuito secondario detto di raffreddamento che, tramite uno scambiatore di calore, viene attivato se la temperatura del circuito primario dovesse superare la temperatura desiderata (quella di lavoro dello stampo).
Quali tipologie di termoregolatori produce Frigel-greenbox?
Ci sono termoregolatori a circuito aperto che, come fluido x termoregolare lo stampo, possono utilizzare acqua con funzionamento fino ad un massimo di 90°C (oltre non è possibile andare...a 100°C l'acqua bolle), oppure ad olio diatermico (con determinate caratteristiche per il funzionamento ad alte temperature) che possono termoregolare lo stampo fino ad 330°C. Esistono anche termoregolatori a circuito chiuso, ad acqua (e non ad olio, per motivi di sicurezza) detti termoregolatori pressurizzati dove si possono raggiungere temperature di 180°C. L'acqua essendo contenuta all'interno di un circuito chiuso non ha la possibilità di passare allo stato gassoso ed è costretta a rimanere allo stato liquido. Ovviamente quando si cominciano a superare i 90/100°C sale anche la pressione ed è per questo che sulla macchina sono presenti delle valvole di sovrappressione tarate ad un determinato valore, le quali hanno il compito di scaricare la pressione in eccesso, per evitare lo scoppio delle tubazioni.
Il funzionamento del termoregolatore è gestito da un quadro elettrico che gestisce la pompa (in pressione ed in alcuni casi anche in depressione), il riscaldamento (per la termoregolazione dello stampo), il raffreddamento (che viene attivato quando la temperatura al circuito primario e quindi quella dello stampo va oltre al set di lavoro); sui termoregolatori ad acqua viene gestito anche il caricamento automatico del circuito primario con l'impianto e lo stampo.

Nelle foto gli studenti del 3° anno Operatore Elettrico con i professori (Flavio Pozzato e Lorenzo Ghezzo) ed il responsabile della scuola (Enzo Dainese) durante la consegna e posizione nel laboratorio di impianti di refrigerazione e saldobrasatura. piove icare2

Alla Frigel Spa - Green Box srl e ai suoi responsabili con cui siamo in contatto nelle persone di Duccio Dorin amministratore delegato di Frigel Spa e Giuditta Galanti Hr corporate manager, oltre a Marco Scarin esperto tecnico, tutta la nostra riconoscenza per l'importante donazione ai nostri laboratori. Un'impresa che guarda al futuro investe in ricerca ma anche nel capitale più importante: i nostri giovani.

Grazie di cuore da parte degli studenti, dei formatori e di tutto lo staff di ENAIP VENETO.

Per maggiori informazioni e per donazioni al progetto I-CARE cliccare qui.

logo icare

 


ABBIAMO SCELTO DI RISPETTARE L’AMBIENTE!

Come? Con un percorso pianificato e graduale di sostenibilità ambientale nell'operatività di tutti i giorni. Infatti se come scuola siamo impegnati a formare i giovani all'educazione ambientale, alla lotta allo spreco delle risorse e all'acquisizione di comportamenti responsabili, nella scelta dei nostri fornitori ci orientiamo verso coloro che rispettano le nostre linee strategiche di sostenibilità.energia pulita dolomitiEnergia 300x296

Un input importante è l'energia per la quale abbiamo scelto la fornitura di energia elettrica prodotta esclusivamente da fonti pulite.

Per produrre un chilowattora elettrico vengono bruciati combustibili fossili e di conseguenza emesse in atmosfera importanti quantità di CO2.

La produzione di energia pulita evita l’emissione di CO2 in atmosfera. L' energia elettrica di cui ci serviamo in tutte le nostre 18 sedi del Veneto proveniente da fonte rinnovabile.

In questo modo abbiamo risparmiato l'emissione di 293,5 tonnellate di CO2 nell'atmosfera grazie a "100% Energia Pulita Dolomiti Energia", proveniente dal nostro territorio. Viene prodotta utilizzando  la forza che la natura ci offre, da fonti rinnovabili, con origine tracciata e garantita dal Gestore dei Sevizi Energetici, un ente terzo indipendente che garantisce, tramite il rilascio di appositi titoli (Garanzia d’Origine), la provenienza dell’energia stessa. L’annullamento dei certificati attesta quindi la fornitura di energia proveniente da impianti alimentati da fonti rinnovabili.

Continua il lavoro della nostra Direzione Approvvigionamenti e Strutture nel selezionare fornitori e prodotti attenti all'ambiente e che rispettino il piano strategico di sostenibilità che abbiamo adottato.

E' il nostro modo concreto per aiutare a migliorare l’ambiente nel quale viviamo e a garantire un futuro migliore alle nuove generazioni, in linea con L'Agenda 2030 - Obiettivo 7

 

agenda 2030 obiettivi sviluppo sostenibile completa 1024x663


Page 1 sur 3

ENAIP Veneto I.S. via A. da Forlì, 64/a - 35134 Padova (PD) P.IVA 02017870284 - C.F. 92005160285
Sauvegarder
Choix utilisateur pour les Cookies
Nous utilisons des cookies afin de vous proposer les meilleurs services possibles. Si vous déclinez l'utilisation de ces cookies, le site web pourrait ne pas fonctionner correctement.
Tout accepter
Tout décliner
En savoir plus
Analytics
Outils utilisés pour analyser les données de navigation et mesurer l'efficacité du site internet afin de comprendre son fonctionnement.
Google Analytics
Accepter
Décliner
Marketing
Ensemble de techniques ayant pour objet la stratégie commerciale et notamment l'étude de marché.
Facebook
Accepter
Décliner
Quantcast
Accepter
Décliner
Functional
Outils utilisés pour vous apporter des fonctionnalités lores de votre navigation, cela peut inclure des fonctions de réseaux sociaux.
AddThis
Accepter
Décliner