Usiamo i cookie per offrire un'esperienza affidabile e personalizzata sul sito di ENAIP Veneto. Visitandolo, accetti il nostro uso dei cookie.

A scuola con mestoli e cacciaviti I giovani che imparano un mestiere (Il Corriere della Sera 31/1/2017)

Crescono i contratti fatti ai ragazzi che scelgono la strada dell’apprendistato formativo.

Il sottosegretario Bobba: «Un percorso che rimotiva gli studenti e incentiva le aziende»

 

Imparano un mestiere che li appassiona, riescono a ottenere in tempi sorprendenti un contratto che molti laureati sospirano per anni, avviano carriere. E, soprattutto, sono contenti di se stessi. Centoquarantamila giovani in Italia frequentano i corsi di Formazione professionale e il trend 2016 di chi riesce poi a inserirsi nel mondo del lavoro fa segnare un aumento del 30 per cento. Sono elettricisti, falegnami, cuoche, camerieri, estetiste, grafici, segretarie. Le loro storie di origine raccontano percorsi scolastici difficili o, più semplicemente, poca attitudine allo studio: «Preferivo andare a lavorare», sintetizzano schietti Lorenzo, Riccardo, Francesco. E così hanno scelto scuole dove per alcune materie invece di penne e matite usi mestoli o chiavi inglesi e dove sono obbligatori gli stage che poi si possono tramutare in apprendistato vero e proprio (...)

 

PER LEGGERE TUTTO L'ARTICOLO CORRIERE DIGITALE CLICCARE QUI

 

IN ALLEGATO IL FILE IN PDF

Allegati:
Scarica questo file (corriere_31_1_2017.jpg)corriere_31_1_2017.jpg[ ]925 kB