Usiamo i cookie per offrire un'esperienza affidabile e personalizzata sul sito di ENAIP Veneto. Visitandolo, accetti il nostro uso dei cookie.

LA SQUISITA ARTE DEL RICICLARE

Le classi Seconda A e B Ristorazione protagoniste del concorso della Savno

Rendere i piatti una gioia sia per il palato, sia per la vista, realizzando contemporaneamente artistici oggetti di uso comune partendo da materiali di riciclo. E’ questo il traguardo che gli alunni delle classi Seconda A e B Ristorazione del CSF Enaip di Conegliano hanno centrato nell’edizione 2018 del concorso “Ricreiamo Conegliano”, iniziativa promossa dalla Savno, l’azienda che gestisce i rifiuti in 44 comuni della provincia di Treviso. 

Il progetto, coordinato dalla docente del nostro centro Sonia Mazzero, si è concretizzato in più attività, che hanno coinvolto non solo le materie dell’asse professionale ma anche quelle dell’asse culturale. Nel concreto, i nostri alunni hanno in prima battuta realizzato una serie di piatti ispirandosi alle opere di Mondrian, Kandinsky e Van Gogh, abbinando abilità gastronomica e spiccato senso cromatico. Successivamente, partendo da una serie di materiali di uso comune (tappi di sughero, vecchie copie di quotidiani e cd, tanto per fare un esempio) hanno realizzato una serie di oggetti artistici ispirati a Conegliano. Un percorso affascinante,portato a termine grazie al preziosissimo contributo dell’artista coneglianese Debora Basei

Le opere d’arte dei nostri studenti sono state poi in mostra a Casa Fenzi, il centro per la terza età di Conegliano, nei mesi di marzo e aprile. E sempre a Casa Fenzi si è tenuta lo scorso 18 maggio la cerimonia di premiazione per tutte le scuole che hanno partecipato al concorso promosso da Savno, con un riconoscimento anche per gli studenti dell’Enaip.  

Detto che il progetto era anche l’Uda (unità didattica di apprendimento) della classe seconda A, tutta la serie di attività connesse a “Ricreiamo Conegliano” ha coinvolto oltre alla professoressa Mazzero i docenti Monica Baldasso, Roberta Garavello, Sara Raveane, Andrea Mondin e Patrick Bennati, oltre ai tutor dei due corsi Chiara Liessi ed Emiliano Zuccolotto.

  

NORD-EST CONTRO NORD-OVEST, A TAVOLA VINCE LA TRADIZIONE

La cena di saluto per gli ospiti scozzesi esalta la cucina italiana

 

E’ stato un saluto speciale quello che la Scuola di Formazione Professionale ENAIP di Conegliano ha voluto dare a una ventina di studenti scozzesi, che lo scorso 8 giugno hanno avuto modo di apprezzare i sapori dell’Italia settentrionale grazie all’Uda (unità didattica di apprendimento) proposta dalla classe Prima C ristorazione e coordinata dai formatori Patrick Bennati, docente di cucina e responsabile del progetto, Anna Maria Montagner (Inglese), che ha curato la traduzione in inglese del menù, Andrea Mondin (Sala), che con la classe Seconda B ha curato il servizio, e Carla Martin (Geografia), a cui è toccato anche gestire tutti gli aspetti grafici legati all’evento. 

Il gruppo di scozzesi, insieme a una nutrita rappresentanza di genitori, è stato l’ospite speciale di una cena svoltasi nella nostra sede di viale Venezia che ha visto contrapposte in un’originale sfida le tradizioni gastronomiche tra nordest e nordovest del nostro paese. Il meccanismo era semplice: a ogni portata ogni commensale gustava un piatto della parte occidentale e uno di quella orientale del settentrione, esprimendo poi una votazione. Le sfide incrociate erano tra Torta Pasqualina – Tramezzino di polenta, sopressa e Asiago (antipasti), Gnocchi alla Piemontese con sugo d’arrosto – Risotto all’isolana (primi), Vitello alla Valdostana – Gulasch friulano con patate in tecia (secondi) e Sbrisolona – Strudel di Mele (dolci), il tutto innaffiato da Merlot Venezia 2013 e Moscato Fiori d’Arancio dei Colli Euganei.

Una formula, questa, particolarmente apprezzata dagli ospiti scozzesi, provenienti dalla zona di Fife, che nelle due settimane precedenti, nell’ambito del progetto Erasmus Plus, avevano partecipato a una serie di lezioni teoriche e pratiche legate al settore della ristorazione e compiuto una serie di visite tecniche.Il gruppo presente venerdì 8 giugno era il terzo originario della Scozia a essere ospitato nel nostro centro per tutta una serie di attività formative, a conferma di una vocazione sempre più europea di Enaip e in particolare del nostro centro di Conegliano.

Tags: ,

CONEGLIANO, UNA CITTA’ DA AMARE E DA RACCONTARE

 

Terza Turistico protagonista con i ragazzi delle Medie di Santa Lucia

 

Raccontare i segreti e le curiosità di Conegliano attraverso un tour lungo i luoghi simbolo del centro cittadino, abbinando sempre preparazione professionale e bagaglio culturale. E’ questo il traguardo prestigioso raggiunto dagli alunni della classe Terza Turistico della Scuola di Formazione Professionale ENAIP di Conegliano..

Lo scorso 8 maggio i nostri studenti, infatti, si sono trasformati in guide per gli allievi di una Seconda Media di santa Lucia di Piave, che nel corso della mattinata ha avuto modo di conoscere nel dettaglio non solo la storia dei luoghi simbolo della città, ma anche tutte le curiosità e i segreti legati agli stessi. Il tour è iniziato da piazza IV novembre, toccando successivamente parecchi monumenti ed edifici stortici,tra i quali porta Meschio, i palazzi Montalban nuovo e vecchio, piazza Cima, il Duomo e il Castello, con gli studenti della Terza Turistico che si sono alternati nel ruolo di cicerone. Il tutto è stato il risultato finale di un’Uda (unità didattica di apprendimento) che ha visto coinvolti i docenti Monica Baldasso (Storia), Carla Martin (Tecnica Turistica) e Maurizio Toso (Italiano) e la tutor del corso Chiara Liessi

Alla fine il giro alla scoperta di Conegliano è stato particolarmente apprezzato dai ragazzi delle Medie di Santa Lucia, colpiti in alcuni casi dalla capacità nei nostri allievi di abbinare preparazione e ironia al momento di illustrare i luoghi simbolo della città. 

UN SOFFIO DI RINASCIMENTO TRA I CAPELLI

Tecnica professionale e cultura nell’Uda della Seconda Acconciatura

 

Bellezza, professionalità e cultura grandi protagoniste lo scorso 26 marzo nella sede del CFP Enaip di viale Venezia a Conegliano, dove si è svolta con grande successo l’Uda (Unità didattica di apprendimento) della classe Seconda Acconciatura. Quest’anno l’attività si intitolava “Crin d’oro crespo – il Rinascimento tra i capelli”, progetto culturale e professionale che ha portato alla creazione di un evento culminato in una sfilata dei nostri alunni che, indossando costumi tipicamente rinascimentali, sfoggiavano acconciature riproducenti quelle di 500 anni fa. 

Ospiti dell’evento, che ha previsto anche un momento conviviale curato dalle classi Terza B Ristorazione e Terza Sala guidate dai professori Marco D’Ambrosi e Sara Raveane, sono stati i responsabili dell’Associazione Dama Castellana, sodalizio con il quale da tempo Enaip Conegliano ha una stretta collaborazione e che tra l’altro ha fornito i costumi per la sfilata, e un nutrito gruppo di operatori del settore acconciatura, tra i quali un’ex alunna del nostro centro, ora giovane titolare di un salone a Vittorio Veneto. 

Se la sfilata in costume dei nostri alunni, divisi nei gruppi popolane, ancelle e dame e cavalieri, è stato il momento culminante dell’evento, alle spalle c’è stato un accurato lavoro che ha messo insieme competenze professionali (tutte le acconciature sono state realizzate dagli studenti stessi) e approfondimento culturale: l’Uda ha visto infatti impegnati diversi formatori del nostro centro, ovvero Cinzia Bettega (Acconciatura), Monica Baldasso (Storia), Mirko Modenese (Informatica) e Maurizio Toso (Italiano), quest’ultimo anche referente del progetto. Non va dimenticato, poi, il lavoro svolto dalla tutor del corso Stefania Billio e dalla formatrice Carla Martin, che ha lavorato al progetto grafico del menù legato al momento conviviale. 

L’evento svoltosi nel centro Enaip guidato da Matteo Tarraran è stato molto apprezzato dagli ospiti presenti, che hanno anche avuto modo di ammirare la speciale brochure dedicata alle acconciature del Rinascimento realizzata dagli alunni della classe Seconda Acconciatura.

 

Tags: ,

Lo scorso 9 Maggio 2018 gli studenti delle classi di ristorazione III e IV di ENAIP Veneto Feltre e della III indirizzo turistico di ENAIP Veneto Conegliano, hanno partecipato alla visita guidata sulla nave "Vision of the Seas" della compagnia di crociere "Royal Caribbean Cruises", ormeggiata al terminal 107 del porto di Venezia.

Una nave con la capacità di 2435 passeggeri, stazza di 78.000, equipaggio di 765 persone, 130 cuochi e 8 cucine.

Hanno partecipato alla visita guidata 35 studenti di Feltre e 15 di Conegliano con 6 accompagnatori, che divisi in 5 gruppi di una decina di persone sono stati guidati dal personale di cucina (Sous chef) in visita alla nave e in particolare alle cucine, dove è stata descritta l'organizzazione delle attività e hanno assistito alla realizzazione dal vivo di alcune preparazioni.

Gli studenti hanno rivolto varie domande agli chef circa il sistema di reclutamento, l'organizzazione del lavoro nelle cucine, dei turni, della vita sulla nave e hanno potuto soddisfare molte curiosità tra cui per esempio quella sulla durata dell'imbarco, che a seconda dei vari livelli del personale di cucina, ha una durata dai 4 agli 8 mesi a cui seguono più di due mesi di riposo a terra.

Il personale della nave si è rivolto agli studenti in inglese, in questo modo gli allievi hanno potuto sperimentare sul campo l'importanza che riveste l'apprendimento della lingua inglese per il lavoro.

Foto Gallery CLICCA QUI

2018 05 11 PHOTO 00000151

2018 05 11 PHOTO 00000144

Pagina 1 di 5